UNA PASSEGGIATA A NOVILARA


Una meta ideale per una gita fuori porta in qualsiasi stagione dell'anno è l'antico borgo di Novilara.
Novilara sorge in una collina che si affaccia sul mare Adriatico,  tra la valle del Metauro e quello del Foglia, a 4 km da Pesaro, una bellezza tutta marchigiana.

Ho conosciuto Novilara per merito delle famose tagliatelle con i fagioli della Trattoria il Pergolato dalla Maria


La trattoria si trova fuori dalle mura del borgo, in una casa di campagna in mattoni, riconoscibile dal pergolato e dall'enorme scritta VINO sopra la porta.

Un locale alla vecchia maniera, senza menù, cucina casereccia con piatti tradizionali, ottimo vino e tovagliette di carta, il tutto accompagnato da un servizio rapido e da un prezzo veramente basso per le porzioni e per la qualità degli ingredienti.

 
Vi consiglio di prendere le tagliatelle ai fagioli e quelle al ragù, una grigliata  di carne cotta nel grande camino in cucina e delle saporite patate arrosto.

Come vi ho accennato le porzioni sono abbondanti, e quindi la passeggiatina post mangiata è d'obbligo.




Percorriamo un tratto di strada in salita fino ad arrivare alle mura con le antiche torri medievali, con un panorama che si affaccia all'azzurro del mare adriatico.


 


Costeggiando le mura si incontrano opere d'arte contemporanea, di artisti di fama nazionale ed internazionale, la mostra a cielo aperto è allestita per commemorare l'artista pesarese Lorenzo Sguanci, scomparso qualche anno fa.


Il giro del borgo continua leggendo alcune righe sulla sua storia e i suoi importanti ritrovamenti.

Il borgo fu costruito in sostituzione di un vecchio castello, mal concio a causa delle guerre continue, abbandonato poi intorno al 1300.

Il "nuovo castello" di Novilara fu costruito e fortificato con i più aggiornati mezzi dell'epoca.
Considerandola vedetta dei loro confini, sia i Malatesta che gli Sforza si adoperarono con ogni mezzo per renderla sicura e inataccabile
 
Poco più distante, non perdetetevi la pieve del castello di Novilara, intitolata a S. Michele Arcangelo che ha origini antichissime: fu consacrata nel 1356, come documenta un'iscrizione nella sagrestia.
Ristrutturata nel 1984 la facciata in stile romanico, è stata abbellita da un portale in arenaria sul quale è posta una scultura rappresentante l'Annunciazione di Maria.

Novilara è celebre per gli importantissimi scavi della necropoli picena, qui sono state rinvenute circa 300 tombe e molti reperti di ogni genere:  vasellame, armi, ornamenti risalenti probabilmente tra la fine del IX secolo e la metà del IV secolo a.C.
Tra i documenti ritrovati ci sono ben due stele ancora intatte e frammenti di altre sette lapidi.
Sono lastre in arenaria locale, generalmente di forma rettangolare, con incisioni di motivi geometrici sia con scene figurate.
Le due stele ritrovate per intero e ben conservate si trovano rispettivamente al Museo Preistorico Pigorini di Roma e ai Musei Oliveriani di Pesaro. 
Nella prima è raffigurata una scena di caccia e un combattimento, ella seconda uno scontro navale tra le due imbarcazioni.


SAVE THE DATE

Nel mese di Luglio non perdetevi la Festa "Tagliatelle al Castello", una festa che rivive le tradizioni e le usanze di questo borgo.
Caratteristica imprescindibile sono le mitiche tagliatelle, rigorosamente lavorate a mano dalle mani sapienti delle donne novilaresi, alle quali si sono aggiunte vari associazioni ed entità locali per far in modo che la festa diventasse di Novilara e per Novilara.


Nessun commento: